13 dic 2012

L'Assessorato all'Urbanistica e l'Unical organizzano il 1° Forum Internazionale sul Turismo Residenziale

L’Assessorato all’Urbanistica e al Governo del Territorio della Provincia di Cosenza guidato da Leonardo Trento ed il Dipartimento di Sociologia e di Scienza Politica dell’Università della Calabria – Centro Ricerche e Studi sul Turismo– hanno organizzato per venerdì 14 dicembre 2012 alle ore 9.30 presso l’UNICAL (Aula consolidata 1), il “1° Forum Internazionale sul Turismo Residenziale”.

Il Turismo residenziale (o delle "abitazioni private") è un fenomeno molto diffuso sul territorio provinciale ma, oggi, ancora ampiamente inesplorato, soprattutto perché la maggior parte di esso è sostanzialmente sommerso. A confrontarsi sul fenomeno saranno alcuni fra i maggiori esperti del fenomeno in questione, provenienti da Spagna, Grecia, Portogallo, Italia e Norvegia, i quali, a loro volta, si confronteranno sui risultati dei lavori con studiosi di Croazia, Svezia ed Irlanda, che non potranno essere fisicamente presenti.Il seminario costituisce un esempio di collaborazione concreta fra mondo della ricerca scientifica, decisori politici ed amministratori pubblici. 

In particolare, l’obiettivo del seminario è quello di promuovere e realizzare attività che, a partire da conoscenze di tipo scientifico, contribuiscono a sviluppare conoscenze utili al governo ed allo sviluppo del turismo residenziale ed alla competitività a livello europeo, con particolare riferimento al governo della urbanistica turistico/residenziale e dello sviluppo delle tante e diverse attività economiche di supporto alla crescita di questo tipo di turismo. Il tutto in un momento importante di programmazione delle politiche di pianificazione, nel quale la Provincia di Cosenza intende fornire supporto ai Comuni del territorio al fine di attuare azioni mirate di informazione e sensibilizzazione relative ad uno sviluppo urbanistico che tenga in considerazione il turismo residenziale. 

Il rilevante interesse verso il tema del turismo residenziale in Italia, è testimoniato anche dalla presenza della coordinatrice della struttura di missione per lo sviluppo della immagine turistica dell’Italia del Governo Flavia Maria Coccia che concluderà il seminario. 

27 nov 2012

Positivo il risultato delle Primarie a Cariati


I Socialisti di Cariati esprimono soddisfazione per la grande partecipazione di sostenitori registrata sia nella fase di preregistrazione al voto, nella sezione del comitato pro Bersani istituita dal Partito Socialista nel Centro Storico, che nella fase di voto nella Sezione del Centro Sociale.

La scelta condivisa del Segretario Nazionale del PSI – Riccardo Nencini -  di sostenere e correre a fianco di Bersani, in questo importante momento di partecipazione popolare, ha visto coinvolto tutto il partito intorno ad una figura politica quella di Bersani, leader politico innovativo dalle forti radici riformiste, che merita il rispetto e l’ammirazione di noi Socialisti per la considerazione mostrata verso la storia Socialista ed il partito che oggi la rappresenta.

Ci riteniamo soddisfatti per le 352 preferenze ottenute a Cariati da Bersani, soprattutto, perché questo risultato è stato conseguito anche grazie al contributo del nostro Partito che è stato impegnato in prima linea con giovani militanti, Luigi, Santino, Andrea e Sara, che hanno lavorato duro per cercare di coinvolgere tanti elettori socialisti e di centrosinistra in un periodo così difficile e negativo per la politica.

Era questo che ci aspettavamo e ne siamo soddisfatti, senza polemiche, senza aritmetica, senza tattiche, senza conte, ma semplicemente convinti che un futuro migliore possa partire con Bersani, nuovo leader del Centro Sinistra, insieme a noi Socialisti.

Domenica prossima al turno di Ballottaggio, continueremo a sostenere BERSANI, con la serietà e la coerenza che ci contraddistingue da sempre e che non hanno bisogno di essere certificate da nessuno. Tutti insieme profonderemo nuovamente il massimo dell’impegno per far vincere Pierluigi Bersani e consentire al centrosinistra di avere alle prossime elezioni politiche una guida fortemente riformista, autorevole e credibile.

Tutto il resto lo lasciamo a chi, anche questa volta, ha perso un grande occasione per evitare le solite piccole, piccole, piccole e quanto mai inutili polemiche, finalizzate ai soliti altri obiettivi, le quali risultano quanto mai inopportune e fuori luogo.

In bocca al lupo Pier Luigi dai Socialisti di Cariati.

1 nov 2012

Approvato il Bilancio 2012 del Comune di Cariati. Nessun aumento delle tariffe per i Cittadini


Chi in questi giorni cerca a tutti i costi di far passare il messaggio dell’aumento attraverso l’approvazione del bilancio comunale delle tariffe pubbliche in danno dei cittadini di Cariati, mente ben sapendo di mentire.

Le tariffe: della Tarsu che per civili abitazioni rimane uguale a quella del 2011 con una tariffa di € 1,29 euro a mq, per le attività economiche commerciali € 2,56 e quelle artigianali 1,21 al mq; della fognatura € 0,09 a mc; della depurazione € 0,26 a mc; l’addizionale comunale IRPEF.

Tariffe che restano totalmente invariate rispetto al 2011.

Aumentano solo la mensa scolastica da € 1,20 a € 2, rispetto ad un richiesto miglioramento della qualità del servizio erogato, ma con un meccanismo di accesso graduale agevolato per le famiglie meno abbienti fino alla gratuità del servizio, e la TOSAP da che passa da € 0,51 a € 1.

Per quanto concerne l’acqua viene introdotto un sistema di calcolo che premia le famiglie che risparmiano e consumano meno di 300 litri di acqua al giorno con una evidente salvaguardia delle fasce sociali più deboli.

Tutto questo è stato spiegato ampiamente in consiglio comunale ed è scritto talmente chiaro negli atti che sono a disposizione di tutti i consiglieri comunali e di tutti i cittadini di Cariati!

Ci spieghino allora i consiglieri di opposizione dove sono gli aumenti che in questi giorni stanno denunciando in ogni sede! Purtroppo, ancora una volta registriamo l’assenza di una anche minima proposta politica da parte di questa opposizione che mette in circolo, d’accordo con una certa stampa che costantemente disinforma e allarma inutilmente i cittadini, notizie false e senza alcun fondamento.

Con grande senso di responsabilità e nella consapevolezza delle enormi difficoltà che vive il Comune di Cariati, così come la gran parte di tutti i Comuni italiani, abbiamo stabilito aliquote per l’IMU tali da non gravare sulle spalle dei cittadini che hanno una sola abitazione. Avremmo sicuramente operato in tal senso anche sulle aliquote delle seconde case, prevedendo sconti per i residenti, e incrementando ulteriormente le tariffe per le terze, le quarte abitazioni. Ciò, purtroppo, per il 2012 non è stato possibile per carenza di notizie certe relativamente al censimento reale del patrimonio immobiliare comunale, ma l’intera maggioranza ha preso impegno di lavorare in questa direzione per gli anni futuri. Da considerare però che quasi i comuni italiani hanno applicato per l’IMU le aliquote massime.

Ricordiamo, però, che l’opposizione che oggi si erge a paladina della difesa dei cittadini, da tempo ha proposto la dichiarazione dello stato di dissesto finanziario del Comune di Cariati. Richiesta fermamente respinta con grande senso di responsabilità da tutta la maggioranza consiliare del Comune di Cariati. Infatti, riconoscere lo stato di dissesto comporterebbe come primo provvedimento l’aumento di tutte le tariffe comunali al massimo previsto dalla legge, con aggravi pesantissimi per tutti i cittadini di Cariati che si vedrebbero costretti a pagare tasse esosissime in tempi di già grande difficoltà,.

La scelta fatta dal Sindaco e da tutta la maggioranza in questo momento di difficoltà e proprio per non arrivare alla dichiarazione dello stato di dissesto finanziario per come richiesto dai consiglieri di opposizione, è quella di risanare il bilancio comunale con la vendita dei beni comunali oggi disponibili. Scelta difficile ma sicuramente coraggiosa, operata dalla stragrande maggioranza dei comuni italiani, che noi Socialisti sosteniamo proprio per salvaguardare l’interesse dei cittadini di Cariati.

Abbiamo previsto, su proposta del Consigliere Leonardo Trento, sostenuta da tutta la maggioranza e da nessun componente dell’opposizione, un abbattimento dell’IMU per tutti quelli che decidono di investire nel centro storico con l’apertura di nuovi B&B, alberghi, pensioni, o anche di nuovi negozi o attività artigianali. Ciò consapevoli di vitalizzare sempre più il nostro borgo che è una delle risorse importanti del nostro paese sulle quali intendiamo fortemente puntare nei prossimi anni.

Noi Socialisti siamo fortemente convinti che per superare questo momento di difficoltà generale che vivono l’Italia e Cariati in particolare, c’è la necessità di un apporto fattivo di tutti i soggetti che hanno ad interesse il nostro paese, compreso quello dei consiglieri e dei partiti dell’opposizione che, purtroppo, non riescono ancora ad entrare in un’ottica di fattiva e necessaria collaborazione.

Noi Socialisti riteniamo, altresì, improcrastinabile e indispensabile un abbassamento dei toni che animano oggi il dibattito politico, sempre più esasperati e condizionati da qualche disinformatore cronico che pensa di essere tutto ad un tratto diventato, dimenticatosi improvvisamente dei tanti, ma tanti, scheletri nascosti nell’armadio, il paladino della legalità e che quotidianamente ormai denigra, solo per aspettative personali irrealizzabili che non hanno trovato soddisfazione negli anni passati, persone che operano, commettendo sicuramente qualche errore, solo ed esclusivamente nell’interesse di Cariati e dei cariatesi.

22 ott 2012

Intervento Consiglio Provinciale su Sanità in Calabria al collasso



Intervento dell'Assessore Provinciale all'Urbanistica e Governo del Territorio Leonardo Trento al Consiglio provinciale del 15 ottobbre 2012 convicato sull'ordine del giorno "SANITA' AL COLLASSO. Necessari interventi urgenti e mirati per garantire le prestazioni sanitarie ed i servizi ospedalieri a tutela della salute dei cittadini"

20 ott 2012

19 ott 2012

L'Assembela del PSI di Cariati rinnova la fiducia all'Amministrazione comunale

Nel corso di un’affollatissima assemblea coordinata dal Segretario cittadino Leonardo TRENTO, i socialisti cariatesi hanno dibattuto sui temi di ordine politico-amministrativo che interessano la nostra cittadina, ribadendo piena fiducia nell’operato dell’amministrazione comunale e del sindaco Filippo SERO.

Nel corso del dibattito è stato evidenziato che c’è una crisi generale del sistema che colpisce oggi tutti gli enti locali e che si ripercuote in particolare sul comune di Cariati già vessato da una situazione economica delicata dovuta ai tagli sui trasferimenti erariali da parte dello Stato che si sono ridotti negli ultimi anni per circa 1,5 milioni di euro; al riconoscimento nel corso degli ultimi anni di debiti fuori bilancio per circa 2 milioni di euro generati da amministrazioni comunali precedenti alla gestione di Filippo SERO; dalla vicenda della SOGEFIL con la quale l’amministrazione comunale già da tempo ha rescisso il contratto, nella quale ci sono precise responsabilità non imputabili all’organo politico, come artatamente si cerca di far passare nella nostra comunità.

Tutto questo ha determinato una situazione di sofferenza economica che si ripercuote fortemente sull’azione politico amministrativa del Sindaco e dell’intera maggioranza che, nonostante gli sforzi quotidiani, difficilmente riesce ad intervenire in modo tempestivo sulle tante problematiche che affliggono la nostra collettività.

Rimandiamo al mittente le ormai quotidiane accuse sul nulla rivolte al nostro sindaco ed all’intera maggioranza da un’opposizione incapace di mettere in campo anche una minima proposta politica, e che ancora oggi preferisce la politica dell’ingiuria, dell’offesa personale e addirittura della carta bollata, facendo bloccare lavori utili alla collettività, alla politica del confronto, del dialogo costruttivo e propositivo. Si leggono assurde sui giornali, si parla inopportunamente di moralità e di etica, a questo sindaco della cui integrità morale siamo tutti certi e che operosamente e con grande impegno e sacrificio personale porta a vanti il nostro comune. Il paese non ha bisogno di ripetitive e continue sceneggiate che hanno solo lo scopo di denigrare e non costruire. Noi socialisti siamo distanti proprio come modus operandi da questo pseudo modo di fare politica di chi oggi vorrebbe proporsi come alternativa a questa amministrazione comunale.

L’assemblea ha fortemente chiesto un’azione di rilancio dell’amministrazione comunale ad iniziare dalla organizzazione degli uffici comunali, ed all’avvio immediato di tutte quelle opere pubbliche di cui da tempo si ha la disponibilità finanziaria e che inspiegabilmente non vengono avviate.

L’assemblea ha chiesto anche di procedere alla definizione delle pratiche di legittimazione dei terreni comunali e alla definizione del Piano Spiaggia e del Piano Strutturale Associato.

L’assemblea all’unanimità, proprio in considerazione delle difficoltà oggettive del momento, e dell’indispensabile apporto che lo stesso può dare all’azione di rilancio dell’amministrazione comunale, ha chiesto al compagno Sergio SALVATI di ritirare le sue dimissioni dalla carica di assessore presentate al sindaco nei giorni scorsi.

Infine, l’assemblea su proposta del segretario Leonardo Trento ha nominato una reggenza del partito Cariatese fino alla convocazione del congresso cittadino che è composta dai compagni Ciccio BRUNO, Luigi SALVATI e Assunta TRENTO.

26 set 2012

Avviato il Progetto "Landascape. Una volta qui era tutta campagna"

Una serie di incontri organizzati dall’Assessorato all’Urbanistica e Governo del Territorio e dedicati al grande tema del Paesaggio.

E’ questo “Landscape. Una volta qui era tutta campagna”, progetto che prevede più seminari,  il primo dei quali “Identità del Paesaggio e Strumenti di Governo”, avrà luogo Venerdì 28 settembre con inizio alle ore 9,00, a Cosenza presso l’Auditorium “A.Guarasci” del Liceo Classico “B. Telesio”.

“ La Provincia di Cosenza- spiega al proposito l’assessore all’Urbanistica e Governo del Territorio Leonardo Trento- firmataria fin dal 2006 della “Carta Calabrese del Paesaggio”, aderendo ai principi della Convenzione Europea, sostiene un’idea di paesaggio intesa come manifestazione dell’organizzazione complessiva di un territorio, composta da elementi antropici, dal sistema insediativo e relazionale e degli elementi naturali.

In un momento storico delicatissimo per la nostra regione, nel quale le Amministrazioni Pubbliche avviano azioni concrete per il governo del territorio, riteniamo indispensabile come Assessorato all’Urbanistica e Governo del Territorio della Provincia di Cosenza, l’avvio di una concreta riflessione sul Paesaggio, che rappresenta secondo la definizione data dalla Convenzione europea del Paesaggio, tenutasi a Firenze il 20 ottobre 2000, una determinata parte di territorio, così come è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni.”

“La sfida che vogliamo lanciare con il Progetto “Landscape. Una volta qui era tutta campagna”- posegue- organizzato in collaborazione con gli Ordini Professionali della Provincia di Cosenza, il Dipartimento di Pianificazione Territoriale dell’Unical, l’Istituto Nazione di Urbanistica, l’Officina delle Idee, è l’attuazione nella pianificazione territoriale, così come in tutte le altre politiche pubbliche, azioni concrete e sinergiche che pensino a come rinnovare il Paesaggio senza distruggerlo, In questo senso appare sempre più urgente appropriarsi di adeguati strumenti di conoscenza per ben operare nella trasformazione della risorsa territorio, evitando che lo sfruttamento dei valori paesaggistici ne distrugga i valori. Ma, anche e soprattutto, al fine di recuperare parti importanti di paesaggio-territorio che nel corso degli anni sono state deturpate e seriamente compromesse.”

“L’appuntamento di Venerdì 28 settembre su “Identità del paesaggio e strumenti di governo” – conclude Trento- introduce ad una conoscenza del territorio visto non come spazio vuoto da riempire, ma come valore identitario e risorsa da valorizzare.”

Il seminario, indirizzato a tecnici, progettisti e funzionari delle amministrazioni pubbliche conterà due sessioni.

La prima, nel corso della mattina  con la partecipazione dell’assessore Leonardo Trento;  del presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori della Provincia di Cosenza, Silvano Corno; del presidente dell’ Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cosenza, Menotti Imbrogno; del presidente del Collegio Geometri della Provincia di Cosenza, Giuseppe Caterini.

Presenterà il seminario  Giuseppina Donato, dirigente del Settore Valorizzazione Beni A.A.A. della Provincia di Cosenza.

Seguirà una Lectio magistralis di Fulvio Cervini, direttore SSSA Università degli Studi di Firenze – Ispettore onorario MIBAC  su “Il paesaggio come immagine e alimento dell’identità storica e culturale delle comunità”.

Interverrano quindi: Franco Rossi, direttore DIPITER dell’Unical, su “Costruzione paesaggi contemporanei”; Saverio Putortì, direttore generale del Dipartimento di Urbanistica della Regione Calabria su “ Piano Paesaggistico Regione Calabria”; Luciano Garella, Soprintendente B.A.P. delle Province di Catanzaro, Cosenza e Crotone su “La legge sulla tutela del paesaggio: il contributo della Soprintendenza B.A.P. alla redazione del QTR/P”; Michele Ercolini, dottore  di ricerca in Progettazione paesistica Università degli Studi di Firenze DUPT su “Paesaggio e progetto della trasformazioni”.

Concluderà il presidente della  Provincia Mario Oliverio.

La seconda sessione, dalle ore 15,30 sino alle 18,00, di carattere prettamente tecnico, darà vita a quattro laboratori tematici:

PAESAGGIO E QUALITA’ DEL PROGETTO (Michele Ercolini,  Architetto, Direttore di Ricerca UNIFI);

IL PAESAGGIO DELLE INFRASTRUTTURE (Loredana Antronico - C.N.R. Calabria);

EVOLUZIONE DEL PAESAGGIO NATURALE ED AGRARIO (Pietro Brandmayr – UNICAL);

LA PAROLA E LA STORIA. DIBATTITO SUI CENTRI STORICI IN ITALIA (Daniela Francini,  Architetto).

Per iscrizioni ed informazioni: ass.urbanistica@provincia.cs.it
 

28 mag 2012

Seminario “Nuovi Modelli Urbani e Governo del Territorio: l’Occasione dei nuovi PSC in Calabria”


Nuovi Modelli Urbani e Governo del Territorio: l’Occasione dei nuovi PSC in Calabria” è il tema di un importante seminario organizzato dalla Provincia di Cosenza, Assessorati Urbanistica e Lavoro e Formazione Professionale, insieme al LUA, Laboratorio di Urbanistica ed Architettura, che si terrà presso l’Aula Caldora dell’Università della Calabria, a Rende, il 30 maggio, con inizio alle ore 9:30. 
Dopo dieci anni dall’approvazione della Legge Urbanistica della Regione Calabria, si registrano forti ritardi nei processi di rinnovamento dei Piani di governo e gestione del territorio. E’ quanto mai opportuno, pertanto, verificare lo stato di attuazione della Legge Regionale n°19/2002 nei vari livelli istituzionali della regione.
Il Seminario si propone di contribuire, attraverso le relazioni di Urbanisti di rilievo del mondo accademico italiano e di qualificati professionisti impegnati nella redazione dei più importanti Piani Strutturali Comunali calabresi, alla costruzione di una nuova cultura della pianificazione territoriale nella nostra regione.
“L’occasione storica che stiamo vivendo – ha dichiarato l'assessore provinciale all’Urbanistica Leonardo Trento  - è di vitale importanza per il futuro della nostra regione, dei nostri territori e delle nostre città, in termini di sviluppo socio-economico e di riqualificazione e rigenerazione urbana. Terminata la fase, assai dannosa, dell’espansione a tutti i costi, del consumo di suolo, della crescita illimitata ed in presenza di una grave crisi economica globale che travolge i territori e le società locali i nuovi strumenti di pianificazione hanno un gravoso compito: quello di pianificare lo sviluppo locale. Pertanto, occasioni come questo seminario servono a dibattere su argomenti fondamentali per il futuro del nostro territorio e di conseguenza a formare e qualificare soprattutto chi sarà chiamato ad essere parte attiva di questi processi”.
Nella prima parte del seminario sono previsti i saluti degli assessori provinciali all’Urbanistica Leonardo Trento, ed al Lavoro e Formazione Cosenza Giuseppe Giudiceandrea; del presidente dell’ Ordine Architetti della Provincia di Cosenza Silvano Corno; della presidente dell’Ordine degli Agronomi della Provincia di Cosenza Lina Pecora; del presidente dell’Ordine dei Geologi della Calabria Franco Violo. 
A seguire, relazioneranno sul caso Calabria la presidente del LUA arch. Rosanna Anele; il presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Francesco Karrer, ordinario di Urbanistica all’Università “La Sapienza” di Roma; il prof. Francesco Forte, docente di Urbanistica all’Università “Federico II” di Napoli.
Nella sessione pomeridiana di lavori sono previsti gli interventi dell’arch. Saverio Putortì, Direttore generale del Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria e dell’ing. Giovanni Greco, Dirigente Urbanistica della Provincia di Cosenza. 
Saranno quindi presentati alcuni casi di studio : il PSC del Comune di Cosenza, dall’arch. Ignazio Lutri, responsabile Muving s.r.l.; il PSC del Comune di Lamezia Terme, dall’ing. Giovanni Crocioni, docente di Urbanistica del Dipartimento di Architettura e Pianificazione Territoriale dell’Università di Bologna; il PSC del Comune di Reggio Calabria dall’arch. Francesca Moraci, docente di Urbanistica, DSAT della Facoltà di Architettura dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria. 
Chiuderà i lavori il presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio.

9 mag 2012

Presentati i risultati del Progetto il Paesaggio Geologico della Provincia di Cosenza


Martedì 8 maggio, dalle ore 9,30, nella Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia, sono stati presentati gli esiti della prima fase del progetto “Il Paesaggio Geologico della Provincia di Cosenza”. Il progetto dell’Assessorato Urbanistica e Governo del Territorio, con la collaborazione tecnico-scientifica dell’Associazione Territorio e Ambiente 360, ha quale finalità la valorizzazione del patrimonio geologico della provincia di Cosenza attraverso il censimento dei Geositi, ovvero gli elementi di pregio del paesaggio geologico. In questa prima fase si sono rese disponibili numerose nuove conoscenze sul patrimonio naturalistico del territorio provinciale che la Provincia intende valorizzare sia attraverso l'inclusione nei propri strumenti di governo del territorio stesso, sia attraverso fasi successive del progetto stesso.
Da sottolineare come molto innovative siano state le modalità di realizzazione del progetto, con numerose iniziative che hanno visto il coinvolgimento della comunità tecnico-scientifica. Anche per questo motivo “Il Paesaggio Geologico della Provincia di Cosenza” viene visto con grande interesse da numerose realtà italiane che lavorano nel settore delle georisorse e del geoturismo. All’evento di presentazione sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore all’Urbanistica e Governo del Territorio Leonardo Trento, i dirigenti e tecnici che hanno lavorato al progetto, diversi rappresentanti delle associazioni che si occupano di geoturismo. Ha concluso i lavori il dirigente generale del Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria Saverio Putortì che si è detto molto soddisfatto dell'iniziativa.


8 feb 2012

Al via la sperimentazione sul SIT provinciale


La Provincia di Cosenza è la prima delle Province calabresi a essersi dotata nei mesi scorsi del SIT (Sistema Informativo Territoriale), che rappresenta il primo nodo della rete istituzionale previsto dalla Legge Urbanistica Regionale.Questo importante strumento costituisce un indispensabile supporto non solo per le attività di pianificazione e gestione territoriale dell’Ente, ma di tutti gli Enti locali che, in virtù dell’entrata in vigore delle Linee Guida regionali, sono chiamati a disegnare, attraverso i nuovi piani strutturali comunali, lo sviluppo del loro territorio. Attraverso il SIT la Provincia è in grado di fornire gratuitamente ai Comuni ed ai progettisti una vera e propria banca dati, anche su supporto cartografico georeferenziato in ambito GIS, necessaria per lo sviluppo dei diversi tematismi richiesti dalle nuove norme urbanistiche per la redazione e la validazione degli strumenti di pianificazione. Tre gli evidenti vantaggi offerti da questo strumento: l’abbattimento dei costi di produzione, l’omogeneità dei dati di riferimento per l’intero territorio provinciale, la facilità di aggiornamento degli strumenti urbanistici nella fase di attuazione.Oggi, a seguito di un Protocollo di Intesa stipulato dall’Assessorato all’Urbanistica della Provincia di Cosenza con i Comuni di Rende, San Nicola Arcella, Albidona, Cariati, Mandatoriccio, Scala Coeli, Terravecchia, per la redazione dei Piani Strutturali Comunali in forma singola e/o associata (PSC/PSA) ed in conformità a standard geografici condivisi, è partita la fase di sperimentazione del Sistema presso l’Assessorato all’Urbanistica della Provincia di Cosenza, alla presenza dei tecnici degli uffici comunali e dei progettisti incaricati e sono stati illustrati i primi risultati delle attività che il SIT sta conducendo in merito all’adozione sia di un modello dati che il suo utilizzo mediante procedure WebGis. L’iniziativa è stata fortemente apprezzata da tutti i presenti. Particolarmente soddisfatto l’assessore provinciale all’Urbanistica, Leonardo Trento.“Questo progetto, portato avanti in un settore delicato come quello urbanistico –ha affermato Trento- dimostra in maniera concreta l’importanza e l’utilità delle Province che, ancora una volta, riescono a svolgere un ruolo di cerniera e di sintesi tra la Regione e i Comuni. Attraverso questo strumento, infatti, non solo si risparmiano risorse e si ottimizzano i tempi di pianificazione, ma avremo a disposizione una Banca Dati completa, con tutti i piani strutturali comunali dei 155 comuni che fanno parte della nostra Provincia e che saranno a disposizione gratuitamente di quanti vorranno consultarli attraverso un semplice click”.

7 feb 2012

Secondo incontro del coordinamento provinciale sul QTR/P

Si è svolto presso l’Assessorato all’Urbanistica della Provincia di Cosenza il secondo incontro di Coordinamento Provinciale sul QTRP (Quadro Territoriale Regionale Paesaggistico).

Al tavolo tecnico, convocato dal presidente della Provincia, On. Mario Oliverio e dall’assessore provinciale all’Urbanistica Leonardo Trento, hanno preso parte i Dirigenti del Settore Tecnico dell’Ente Soda, Greco e Donato, il Direttore Generale del Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria Putortì, il consigliere delegato dell’Ordine degli Architetti Mancuso, Cristiano per l’Ordine degli Ingegneri, il Presidente dell’Ordine dei Geologi Violo, il consigliere delegato del Collegio Provinciale dei Geometri Provenzano, il consigliere delegato dell’Ordine degli Agronomi Audia, il delegato del Consiglio Direttivo dell’INU-Calabria Zupi e il delegato del Soprintendente Del Sole.

Scopo dell’incontro era quello di coinvolgere tutti i soggetti interessati (le istituzioni territoriali e gli ordini professionali provinciali) per giungere all’elaborazione di una proposta finale unanimemente condivisa di modifica o di miglioramento delle previsioni del QTRP per quanto riguarda il territorio della provincia di Cosenza.
Il confronto è stato interessante e serrato e dal dibattito sono scaturite numerose proposte. In particolare è stato posto l’accento sulla necessità di valorizzare, all’interno delle strategie previste dalla Regione Calabria, soprattutto la costruzione dell’Aeroporto di Sibari, “che –è stato più volte sottolineato dall’assessore Trento- è questione prioritaria da porre al centro di ogni politica futura di sviluppo del territorio provinciale”. Uguale sottolineatura è stata riservata al corridoio della Valle del Crati che unisce l’area urbana Cosenza-Rende alla Sibaritide. Particolare attenzione, infine, è stata sollecitata sui Parchi naturali della Sila e del Pollino e sul porto di Corigliano.

L’incontro si è concluso con l’impegno di tutti a rivedersi a breve per la definizione di un documento unitario contenente le diverse proposte di modifica del QTRP emerse nel corso dell’incontro.

Soddisfazione è stata espressa, al termine della riunione, dall’assessore provinciale all’Urbanistica Leonardo Trento sia per la partecipazione e l’attenzione dimostrata ai contenuti emersi dalla riunione dal Direttore Generale del Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria Putortì, sia per la qualità dei contenuti delle proposte e per la volontà di tutti i partecipanti a mettere in campo un’azione corale e sinergica, capace realmente di incidere sul decollo e lo sviluppo dell’intero territorio provinciale.

28 gen 2012

La Provincia di Cosenza avvia il confronto sul QTR

Il Dipartimento di Urbanistica della Regione Calabria ha redatto il documento preliminare del Quadro Territoriale Regionale a valenza Paesaggistica (QTR/P), per come previsto dalla Legge Regionale n°19/02, sottoponendolo al Nucleo di Valutazione Tecnico Regionale per una prima analisi e discussione. In relazione a ciò, presso la sede dall’Assessorato Urbanistica e Governo del Territorio della Provincia di Cosenza, è stata tenuta negli scorsi giorni la riunione di Coordinamento Provinciale tra i Dirigenti del Settore Tecnico dell’Ente e i Presidenti degli Ordini Professionali, dell’INU-Calabria, della Camera di Commercio e del Soprintendente, convocata dal Presidente On. Mario Oliverio e dall’Assessore all’Urbanistica Leonardo Trento allo scopo di avviare un utile confronto su eventuali proposte e/o modifiche da apportare al documento preliminare. Nel corso dell’incontro, l’Assessore Trento ha sottolineato la necessità di stabilire una unità di intenti tra tutti i soggetti interessati all’importante strumento di pianificazione di vasta area e dal quale deriveranno le future scelte politiche della Regione Calabria, evidenziando la necessità di arrivare ad una approvazione del documento “pur ritenendo indispensabile che esso tenga nella dovuta considerazione la provincia di Cosenza, la più vasta tra quelle della regione.“ Sulla base di tali premesse è stato istituito un tavolo tecnico provinciale, con il compito di approfondire i contenuti del documento preliminare del QTR/P proposto dalla Regione Calabria, in un’ottica di confronto con il partenariato provinciale e le istituzioni locali. L’auspicio vuole essere quello di sintetizzare le istanze che provengono da tutto il territorio provinciale in un documento unitario da portare all’attenzione della Regione Calabria nel corso dei prossimi programmati incontri. Alla riunione hanno partecipato il Presidente dell’Ordine dei Geologi, Geol. Violo, il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Cosenza, Arch. Corno, il rappresentante delegato dell’Ordine degli Ingegneri di Cosenza, Ing. Cristiano, il Presidente di INU Calabria, Prof. Rossi e i Dirigenti dei settori tecnici dell’Ente Provincia di Cosenza, Ing. Greco, Arch. Donato, Ing. Aiello, Ing. Soda.
Il Blog di Leonardo Trento © Tutti i Diritti riservati - 2020. Powered by Blogger.